Tag

, , , , , ,

Eccoci a una nuova puntata del nostro “racconto”, caro (appassionato? Frastornato? A proposito, dicci pure cosa pensi del blog!) lettore.

Come stai?

Sei come noi, stressato per l’avere ancora sul comodino quindici romanzi iniziati in contemporanea e non terminati?

Se è così, sei uno di noi; bello trovare altri folli, in giro per la rete!

Ma veniamo al dunque.

La scorsa settimana abbiamo lanciato un’idea, quella di un nuovo tipo di casa editrice, che selezioni le opere che vorrebbe pubblicare con un metodo innovativo.

Stamattina e nelle prossime settimane tenteremo di spiegare in che modo.

Partiamo dalla teoria, okay?

Secondo noi c’è un elemento della scrittura e della lettura che le rende dei lavori e dei passatempi davvero interessanti: la possibilità di condividere queste facilmente queste passioni con gli altri, scambiando opinioni e consigli.

reading-circle

Il circolo di lettura, la più famosa modalità di lettura collettiva; noi di Geeko stiamo prendendo spunto anche da essa (credits: utente Flickr Longislandwins)

Ecco, la filosofia di Geeko Editor, tutta la sua mission, il suo funzionamento (a questo punto dovrebbe farvi sorgere la domanda “ma come diavolo funziona questo Geeko Editor?!), si basa soprattutto sul concetto di community: un gruppo di appassionati che, attraverso una piattaforma di comunicazione e di scambio di informazioni sul web, possa condividere i propri scritti, leggere quelli degli altri e commentarli.

Si tratta di costruire un portale nel quale l’amore per la narrativa diventi interesse collettivo, un progetto di condivisione della propria arte che venga costruito giorno-per-giorno, sistematicamente; un network di narratori alimentato costantemente.

Come dite?

Cosa c’entra questo con il progetto di costruire una casa editrice digitale? Tranquilli, la risposta arriverà molto presto (e non sarà 42!).

Annunci