Tag

, , , , , , , , , , ,

Prima di cominciare a parlare dell’argomento di oggi facciamo un sondaggio:

quanti dei nostri ospiti internauti frequentano Facebook?

E quanti, spinti dal desiderio di trovare nuove cose da leggere, frequentano gruppi di Facebook incentrati sulla letteratura per trovare case editrici con le quali pubblicare, o alla semplice ricerca di nuove letture?

Scommettiamo che molti frequentatori di questi “luoghi virtuali” stanno in questo momento leggendo il nostro post: sono davvero tanti gli utenti che i gruppi letterari di Facebook raccolgono, e gli gruppi si moltiplicano sempre più giorno dopo giorno e, come se non bastasse, entrano in collegamento fra loro scambiandosi informazioni.

All’interno di questi gruppi, decine di autori-esordienti e non-che sono riusciti a pubblicare le sue opere tramite case editrici o attraverso lo strumento del self-publishing promuovono le loro opere parlando di loro in vario modo: condividendo post dalle loro pagine-autore, postando frammenti delle loro opere o partecipando a interviste virtuali condotte dagli amministratori. Senza considerare le tante discussioni sulla scrittura creativa e sulla forma dei testi.

Parte della mission di Geeko Editor, ovvero la costruzione di una grande community di appassionati di scrittura e narrativa nel web, è quindi già realizzata da queste comunità, nelle quali scrittori e appassionati si incontrano “ad altezza uomo”, creando di fatto le premesse per un confronto quotidiano fra autori e loro audience (e usiamo questo termine non a caso).

In alcuni casi, oltretutto, queste realtà sono davvero ben amministrate: grazie all’organizzazione della settimana in giornate tematiche (esempi: giorni dedicati alle cover, altri alla presentazione dei singoli autori, e così via), la community si scambia idee in maniera organizzata, lo stream delle informazioni viene ordinato, e tutti concorrono costruttivamente alla realizzazione di uno scopo finale, ossia la creazione di una vera e propria discussione culturale.

Il risultato è un interessante esperimento di vita digitale, nel quale gli autori hanno l’occasione di costruirsi una propria fetta di fan e raccogliere feedback sulle proprie opere, ma l’occasione per creare dei luoghi virtuali nei quali, banalmente, si danno vita a ottime amicizie o collaborazioni professionali molto interessanti.

In teoria, esaminando queste attività potrebbe sembrare che Geeko Editor si ponga come un’alternativa a esse, più complessa e strutturata e con un obiettivo “commerciale” (la creazione una filiera per la pubblicazione di e-book).

In realtà non è così: non solo, le nostre attività sono molto diverse, ma potenzialmente molti gruppi di scrittura creativa su Facebook possono diventare parte di un network di “professionisti” e “fruitori (fra scrittori e lettori, ma anche blogger e giornalisti) che accresca costantemente entrambi.

Immaginatevi l’opportunità di portare i contenuti della nostra casa editrice online in “circoli virtuali” così ben strutturati; in poco tempo il flusso dei contenuti potrà uscire dal nostro portale, raggiungere più persone, collaborare ad arricchire l’offerta culturale del web. Un obiettivo ambizioso ma che, se realizzato, potrebbe arrivare a porre un altro tassello nella costruzione di un progetto affascinante: la costruzione di un compiuto “world wide web letterario”.

Buona settimana… e buona lettura a tutti!

Annunci